L'origine del ghiaccio secco

- Jul 03, 2020-

La storia del ghiaccio secco può essere fatta risalire ai britannici Faraday e Debi nel 1823, liquefarono per la prima volta l'anidride carbonica, e poi il tedesco Qiluoli produsse con successo anidride carbonica solida. Ma a quel tempo era limitato all'uso della ricerca e non era ampiamente usato. L'anidride carbonica è invisibile. In realtà, non si tratta di fumo (diossido di carbonio), ma di nebbia (acqua). Quando l'anidride carbonica cambia da solido a gas, assorbe molto calore, in modo che la temperatura dell'aria circostante scenda rapidamente e la temperatura dell'aria diminuisca. La solubilità del vapore acqueo si riduce, il vapore acqueo subisce una reazione di liquefazione, rilascia calore e diventa piccole goccioline, che sono nebbie. Questo e ghiaccioli estivi significano" nebbia bianca" ;, che sono piccole goccioline d'acqua, non altre sostanze gassose. Cioè, vediamo nebbia bianca invece di fumo bianco. Il ghiaccio secco è molto più freddo dell'acqua, quindi equivale a riscaldare il ghiaccio secco, che assorbe il calore e sublima, abbassando la temperatura dell'acqua e persino congelandolo.

https://www.wxytgas.com/