Introduzione all'uso sicuro di liquidi criogenici e serbatoi di stoccaggio

- Jul 29, 2019-

Alle 10:25 del 18 dicembre, un'azienda chimica nella città di Rugao, nella provincia di Jiangsu, ha subito un incidente con una perdita di azoto liquido causando 2 morti e 1 ferita. Allo stato attuale, la causa dell'incidente è sotto inchiesta. Il circolo del gas ha compilato il contenuto di liquidi criogenici e l'uso sicuro di serbatoi di stoccaggio criogenici e spera di fornire aiuto o riferimento per il lavoro di tutti.

Caratteristiche del liquido a bassa temperatura e punti di utilizzo sicuri

1. Il liquido a bassa temperatura ha basso punto di ebollizione, grande espansione, forti proprietà asfissianti e forti ossidanti.

1.1 Il punto di ebollizione del liquido criogenico a una pressione di 101,3 KPa: l'azoto liquido è -196 ° C, l'ossigeno liquido è -183 ° C e l'argon liquido è -186 ° C.Quando a contatto con il corpo umano, può causare grave congelamento alla pelle e agli occhi. Quando una piccola quantità di liquido criogenico perde o la perdita interna della valvola del tubo, assorbirà il calore dell'ambiente circostante e il punto di perdita inumidirà rapidamente la condensa e, se è grave, si congelerà.

1.2 Il liquido criogenico accetta calore elevato o una grande quantità di perdite dall'ambiente circostante per assorbire l'energia circostante e il suo volume si espanderà a causa della rapida gassificazione. A 0 ° C e 101,3 KPa, il volume di gas dopo la gassificazione di 1 L di liquido criogenico: 674 L per azoto, 800 L per ossigeno e 780 L per argon. In un contenitore o tubo chiuso, la pressione interna aumenta a causa della vaporizzazione del liquido criogenico, che può causare l'esplosione del contenitore o della tubazione.

1.3 Nell'ambiente attorno al serbatoio a bassa temperatura del serbatoio di stoccaggio a bassa temperatura, le perdite di liquido a bassa temperatura formano facilmente un'area ricca di gas dopo la gassificazione. Se la concentrazione di azoto, argon e anidride carbonica è elevata, è facile provocare lesioni da soffocamento. Inoltre, quando la concentrazione di ossigeno è elevata, si verifica anche un danno ricco di ossigeno.

1.4 L'ossigeno è un potente potenziatore della combustione con proprietà ossidanti estremamente forti. L'ossigeno liquido è vicino ai combustibili. È facile provocare bruciature se esposto a fiamme libere. È facile produrre colpi a causa di vibrazioni e urti quando viene a contatto con materiali combustibili. È potenzialmente esplosivo se miscelato con materiali combustibili. L'ossigeno liquido può aderire al tessuto dei vestiti ed è facile provocare sfoghi e lesioni al corpo umano in caso di accensione.

www.wxytgas.com