Modifiche allo standard recentemente rivisto

- Jul 27, 2019-

Per la classificazione delle principali fonti di pericolo, gli esperti hanno affermato che la divisione del vecchio standard nell'unità è il dispositivo, la struttura e il luogo entro la distanza assoluta. Questa divisione ha il suo significato irragionevole e la definizione è relativamente vaga e semplice. La nuova versione risolve questo problema e la definizione è più scientifica e ragionevole e l'operabilità è migliorata. Le principali fonti di pericolo sono suddivise rispettivamente in unità produttive e unità di stoccaggio. Le unità di produzione comprendono impianti e strutture di produzione. Le valvole di intercettazione sono divise in unità separate come confini di divisione. Le unità di stoccaggio comprendono aree di deposito e magazzini e le aree di deposito sono a prova di fuoco nelle aree di deposito. La diga è divisa in unità separate e il magazzino è diviso in unità indipendenti da magazzini indipendenti (edifici indipendenti). Allo stesso tempo, un diagramma di flusso per identificare le principali fonti di pericolo è riportato nell'appendice A.

Inoltre, secondo l'analisi di esperti, il nuovo standard affronta anche la controversia relativa alla presenza effettiva e alla gestione delle miscele. In precedenza, l'industria ha discusso se la quantità effettiva di sostanze chimiche pericolose sia determinata dalla quantità esistente, dal limite della struttura o dal massimo del progetto. Il nuovo standard chiarisce che la quantità effettiva di sostanze chimiche pericolose viene determinata in base alla quantità massima di progetto. Allo stesso tempo, viene anche chiarito il trattamento di miscele chimiche pericolose: se la miscela è nella stessa categoria di pericolo della sua sostanza pura, è considerata pura e viene calcolata nel suo insieme; se la miscela non rientra nella stessa categoria di pericolo della sua sostanza pura, dovrebbe essere La categoria di pericolo considera la massa critica.

Infine, la nuova versione della norma integra gli indicatori di classificazione e i metodi di calcolo per le principali fonti di pericolo. Gli "Standard di ibridazione per la supervisione e la gestione delle principali fonti pericolose di sostanze chimiche pericolose (revisione 2015)" sono integrati nel metodo di classificazione delle principali fonti di pericolo. Il valore del coefficiente di correzione del gas di torbidità varia e al personale esposto corrispondono un fattore di correzione, una fonte di pericolo maggiore e un valore R. La relazione non è cambiata. Www.wxytgas.com